Blog

Come raggiungere i propri obiettivi

Raggiungere i propri obiettivi

Raggiungere i propri obiettivi

 

E’ iniziato un anno nuovo. Tutto ciò che era vecchio lascia il posto al nuovo. L’anno nuovo porta con sé obiettivi e traguardi da raggiungere. Promettiamo a noi stessi di agire in una determinata maniera, di cambiare alcune cose e di farne altre.

Ma in effetti quanti di voi riescono a mantenere questi propositi? Quanti di voi mantengono le promesse fatte?

Benvenuti in questo articolo, qui è la redazione del Centro Clinico Eden. Oggi vi darò dei consigli utili per rispettare i “buoni propositi” e gli obiettivi personali. Ecco come raggiungere i propri obiettivi:

 

1 ) FISSARE OBIETTIVI RAGGIUNGIBILI

Per raggiungere i propri obiettivi innanzi tutto bisogna essere realisti e onesti con noi stessi. E’ necessario essere consapevoli dei propri limiti. E ricordarsi soprattutto che i limiti non necessariamente penalizzano.

Ognuno di noi possiede un bagaglio esperenziale e comportamentale diverso, ragion per cui i modi di agire variano da una persona all’altra donandoci limiti e virtù.

Fissarsi obiettivi raggiungibili significa non caricarsi eccessivamente di responsabilità che, per le persone che riteniamo di essere, non verranno comunque portate a termine.

Ad esempio, se il mio buon proposito è quello di laurearmi ma non sono in grado di concentrarmi su 3 materie contemporaneamente (non per stupidità ma per predisposizioni soggettive) sarebbe opportuno essere onesta e realista con me stessa.

Essere in grado di stabilire obiettivi RAGGIUNGIBILI e non UTOPIE, essere consapevoli dei propri limiti e delle proprie qualità, è il primo passo per raggiungere efficacemente i propri obiettivi!

 

2) FISSARE OBIETTIVI A BREVE TERMINE

Dopo essere stati onesti sui nostri limiti e qualità arriva il momento di prefissare questi obiettivi. Tutti quanti pensiamo cose del tipo “quest’anno voglio comprare la macchina” oppure “quest’anno voglio andare a Tokyo”.

Concretamente non lo faremo. E’ difficile (a meno che non sia davvero importante) raggiungere obiettivi prefissati, ad esempio, a gennaio per settembre.

Gli obiettivi a lungo termine spesso vengono dimenticati o comunque l’individuo temporeggia nel loro raggiungimento perché convinto che “ancora c’è tempo”.

E’ molto più semplice ottenere risultati nel breve termine. La motivazione, l’ansia, la determinazione, nel breve termine risultano più efficaci nel raggiungimento dell’obiettivo.

Per tornare all’esempio di prima, se il nostro obiettivo è quello di dare 6 esami in un anno potremmo partire dall’obiettivo di 1 esame ogni 3 mesi.

Pensare in grande in questo caso non aiuta. In maniera graduale e a piccoli passi risulta molto più semplice rispettare i propri buoni propositi.

 

3) PREFISSARE E RISPETTARE LE SCADENZE

Lo so, può sembrare scontato ma in realtà non lo è. Prefissare una scadenza SICURA nel calendario stimola la motivazione e l’impegno. Avere una data certa ci fa rendere conto di quanto tempo effettivo abbiamo a disposizione. Aiuta inoltre a non “cullarsi” e non perdere di vista l’obiettivo.

Per raggiungere i propri obiettivi è importante anche essere certi di poter riuscire a raggiungere quell’obiettivo. Una volta prefissata una scadenza, quindi, bisogna rispettarla ad ogni costo. Tenere sempre a mente l’obiettivo e impegnarsi a raggiungerlo allena la mente alla costanza.

Le strategie per rispettare ciò che è stato programmato sono varie e ognuno utilizza le proprie. Potreste ad esempio fissare degli obiettivi minimi quotidiani. Organizzare la giornata incastrando ogni attività in maniera intelligente in modo da avere sia del tempo libero sia del tempo da impiegare al vostro obiettivo.

Il tempo libero è anche importante, aiuta a rasserenare la mente e a mantenervi riposati e lucidi. Tuttavia eccessivo tempo libero a disposizione può farvi perdere di vista ciò che vi siete programmati di fare.

Ergo, organizzate le giornate in modo da avere a disposizione del tempo per voi ma anche del tempo da dedicare ai vostri obiettivi.

 

4) ABITUDINE

Sapevate che un determinato comportamento impiega poco meno di un mese per diventare un abitudine? Innanzi tutto definiamo “abitudine”.

L’abitudine è un comportamento che, avendo ripetuto più e più volte nella nostra quotidianità, svolgiamo ormai in maniera quasi inconsapevole e automatica.

Uno studio dimostra quanto sia davvero facile eliminare e sostituire cattive abitudini con altre più sane. Basta solo ripetere il comportamento desiderato per almeno un mese.

Una tecnica per raggiungere i propri obiettivi prefissati potrebbe essere quella di ripetere i comportamenti idonei al successo ogni giorno, fino a impiantarli bene nella nostra “tavolozza” comportamentale.

Allenare la mente ogni giorno ed impegnarsi a mantenere costante lo sforzo nel raggiungere un obiettivo è un ottimo metodo per avere successo!

 

5) SVILUPPARE EMOZIONI POSITIVE

Parliamoci chiaro: nessuno riesce a raggiungere i propri obiettivi fin quando si piange addosso. Essere decisi e motivati è importantissimo.

Lasciarsi andare all’amarezza per non aver raggiunto obiettivi passati o per aver perso troppo tempo non vi aiuterà ad adempiere ai nuovi doveri. Sforzarsi ogni giorno a provare emozioni positive, allenarsi all’auto-determinazione e all’auto-efficacia sprona a fare di più.

Ogni giorno devi essere consapevole che hai scelto tu. Tu hai fatto una scelta. Tu ti sei posto i tuoi obiettivi. Rispettarli è una sfida con te stesso, non con gli altri.

Tu sei in grado di raggiungere i tuoi traguardi. Sei in grado di agire in modo da non fallire. E se fallisci, rialzati. Ripeti a te stesso questo ogni giorno. Rendi te stesso forte e riuscirai a raggiungere tutti i tuoi traguardi nei limiti delle tue capacità personali.

 

6) “SAFE ZONE” E RESISTENZA AL CAMBIAMENTO

La “safe zone” è il posto amato da ognuno di noi. La zona in cui siamo certi che tutto andrà bene, che niente potrà turbarci. La zona in cui si resiste al cambiamento. Molti di noi stanno comodi nella propria “zona di stallo” resistendo ai mutamenti personali e dell’ambiente circostante.

Motivarsi e sforzarsi di porsi obiettivi concreti, delle sfide, delle lotte con noi stessi uscendo così dalla safe zone stimola la nostra mente a percepirsi forte ed efficace.

Restando nella safe zone non cambierai. Non cambierai la tua situazione e non migliorerai te stesso. Sono le sfide personali che ognuno di noi porta avanti a renderci ciò che siamo.

Gli obiettivi vanno conquistati. Non si raggiungono da soli e di certo non possiamo raggiungerli senza provare un minimo di sofferenza e angoscia. Non dobbiamo intestardirci che tutto deve restare così com’è. Ogni cosa cambia. Tu devi cambiare per migliorarti!

 

CONCLUSIONI

Dunque che aspettate? Avete capito come raggiungere i propri obiettivi? Li avete fissati? Iniziate a lavorare per il loro raggiungimento. Portare a termine ciò che ci si è prefissato ci fa percepire come forti e imbattibili. Migliora il benessere psicologico e abitua la mente alle sfide.

Perché ricordatevi che la sfida più ardua e importante della vostra esistenza non è una partita di calcio, non è un esame all’università o una gara di ballo.

La sfida più difficile da affrontare è quella con voi stessi. Fare i conti con ciò che siamo e vogliamo essere.

Auguro a tutti un buon inizio anno e che possiate raggiungere con efficacia tutti i vostri obiettivi!

 

Chiara D’Agata

3 gennaio 2018 Articoli
About Chiara D'agata

– Laurea in scienze e tecniche psicologiche – Collaboratrice sede di Catania

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares