Blog

Cosa succede quando ci innamoriamo

Cosa succede quando ci innamoriamo

Cosa succede quando ci innamoriamo

Chissà cosa succede quando ci innamoriamo. Quando sei single la vita è una routine, ogni istante che trascorri è settato per raggiungere obiettivi. Non c’è tempo per lasciarsi coinvolgere da altro. Tuttavia la maggior parte del nostro ragionamento passa per dei canoni di natura non verbale, emotiva e profonda. Quando proviamo delle forti sensazioni tutto sembra differente, non importa se parliamo di emozioni negative o positive (Clicca qui per saperne di più sulle Emozioni).
Uno dei casi in cui qualcosa cambia realmente è proprio quando ci innamoriamo. Scopriamo per quale motivo.

Qui è la Redazione Centro Clinico Eden, ed oggi voglio parlarti di Cosa succede quando ci innamoriamo.

Le Emozioni ci cambiano

Come descritto nel prologo le emozioni tendono a cambiare le nostre percezioni. La cosa piuttosto interessante è che le emozioni negative tendono a farci percepire i colori come più scialbi, più slavati. Non è affatto un caso se i soggetti depressi tendono a vedere, in alcuni casi, tutto un po’ bianco e nero. Cosa succede quando ci innamoriamo? Facile. Per prima cosa il paesaggio attorno a noi sembra tutto sprizzante di vita e colori, vediamo tutto in funzione delle nostre sensazioni interne. Se ora ti concentri su cosa si prova ad essere innamorato potrai certamente sentire il tuo stato d’animo modificarsi. Qualcuno sente le farfalle allo stomaco, qualcun altro sorride in maniera spontanea. Ma sopratutto si comincia a valutare ogni situazione di vita in virtù della tua condizione idilliaca. I problemi non sembrano insormontabili, al contrario è come se le priorità vengono immediatamente modificate.

Cosa succede quando ci innamoriamo: Neuroscienze

Molti pazienti ricercano un consulto terapeutico perché detengono sintomi di qualunque tipologia (Clicca qui per conoscerne qualcuno). La cosa interessante che gli Psicologi Clinici riportano è che i suddetti pazienti sembrano avere una remissione dei sintomi quando si innamorano o, tutto al più, una modificazione. Questo avviene per diverse ragioni. Le Neuroscienze dimostrano in primis una significativa trasformazione della secrezione ormonale. Dunque dell’attivazione di determinati neurotrasmettitori. Nello specifico si ha un abbassamento della Noradrenalina, deputato all’attivazione fisiologica ed in alcun casi all’ansia. Abbiamo poi un aumento della Dopamina, tipico del piacere. Della Serotonina, nella felicità. E sopratutto dell’Ossitocina. Quest’ultimo ormone viene secreto in quantità ingenti anche durante la maternità. Non sarà un case se persino talune patologie mediche non richiedono la somministrazione di un farmaco in periodo gravidanza, come se determinati sintomi sparissero.

Evidentemente questo ormone risulta adattivo per portare avanti la specie, tanto che psicopatologie e patologie sono poste in secondo piano dal nostro stesso organismo.

Nella Psicologia Clinica

Come detto i sintomi sembrano modificarsi, talvolta sparire. In chiave cognitiva e comportamentale è bene notare che i pazienti non solo cominciano a valutare differentemente tutto ciò che hanno attorno, ma grazie a questo modificano le proprie routine. Avere una relazione significa cambiare abitudini, vivere in funzione di qualcosa di molto diverso. Si esce più spesso a fare delle lunghe passeggiate, ci si siede insieme al partner in un bar davanti ad un belvedere. Si discute con la finalità di conoscersi meglio.
Effettivamente molti terapeuti raccomandano di trovare un partner durante la terapia, possibilmente che sia di gradimento del paziente. Questo processo può essere utile ma allo stesso tempo un’arma a doppio taglio se non ben gestita. La modificazione ormonale permette di eliminare qualunque psicofarmaco, il quale è principalmente atto a lenire il sintomo per far lavorare il paziente sul problema. Meglio innamorarsi che prendere una medicina! Almeno suppongo. L’unico rischio sarebbe quello che il paziente si concentri troppo sulla relazione e troppo poco sul motivo per cui si trova a lavorare sui suoi problemi.

Come ultimo pensiero mi vien da dire di uscire lì fuori, conoscere una persona adatta e piacevole e godere di momenti piacevoli in virtù del proprio benessere: quindi andate e moltiplicatevi tutti!

Felice C. Baldacchino

 

2 maggio 2018 Articoli
About Felice Baldacchino

– Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche – Specializzando in Psicobiologia e Neuroscienze Cognitive. – Collaboratore sede di Parma.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *