Blog

Esercizio Fisico e Disfunzione Erettile

Diversi studi hanno trattato ampiamente il tema della disfunzione erettile, tematica dibattuta dalla comunità scientifica da diversi anni oramai – e che ricerca con una certa solerzia una soluzione veloce e il più possibile autonoma per il paziente.
Tra le ricerche svolte è necessario fare riferimento a quella dell’Università del East Carolina, condotta dal Dottor Wingard e resa nota dalla rivista scientifica “American Journal of Physiology: Regulatory, Integrative, and Comparative Physiology“. Partendo da un modello animale, Wingard ha svolto uno studio di tipo comparativo su due gruppi di topi da laboratorio per dodici settimane. La selezione è avvenuta somministrando ad un gruppo – per il lasso di tempo sopracitato – cibo spazzatura tipica del mondo occidentale, l’altro invece una dieta sana e, metà di quest’ultimo, è stato sottoposto anche ad esercizio fisico regolare.
Lo studio ha dimostrato che il gruppo sottoposto ad una dieta cosiddetta “occidentale” ha manifestato problemi di erezione nella copula, mentre l’altro evidenziava un netto miglioramento – nello specifico la metà sottoposta ad esercizio fisico.

I dati fisiologici dimostrano che l’esercizio fisico attiva maggiormente l’afflusso sanguigno in tutto l’organismo, comportando oltremodo una elasticità muscolare ed una mioelasticità arteriosa del corpo cavernoso, si potrebbe definire che già solo questo permetta un maggiore controllo dell’erezione ed un mantenimento maggiore –conseguendo allo stesso tempo una maggiore efficacia della copula.
Altri studi su esseri umani hanno dimostrato l’importanza dell’esercizio fisico in tali problemi, diversi soggetti hanno affermato di essere, ad onor del vero, capaci di avere maggiore capacità di mantenimento dell’erezione, controllo della durezza e della elasticità del corpo cavernoso.
L’erezione non è, tuttavia, solo una questione di “allenamento muscolare”, bensì un insieme di processi neurotrasmettitoriali e fisiologici che permettono la risoluzione di un rapporto sessuale completo, fluido e godibile.
La letteratura scientifica ha oramai ampiamente dimostrato l’importanza dell’esercizio fisico riguardo la produzione di ormoni in grado di stimolare il benessere del soggetto, oltre a sollecitare la Neurogenesi cerebrale (la Neurogenesi è un processo di produzione neuronale, per i profani del settore è bene specificare che la medicina tradizionale ha creduto, prima degli ultimi due decenni di studi, che l’individuo mammifero nascesse con un numero finito di neuroni  e che non potessero riprodursi al pari delle cellule epiteliali e di altra specificità: si è successivamente dimostrato che diverse attività o assunzione di cibi sani possa portare ad un rinnovo della materia grigia cerebrale, e ancor di più dell’area definita Ippocampo, dove risiede la capacità di apprendimento e memorizzazione del soggetto).

Ulteriori studi hanno dimostrato che movimenti specifici potenzino di gran lunga la capacità erettiva del corpo cavernoso, come soprattutto si denota negli Esercizi Pelvici – ampiamente utilizzati nel Metodo Feldenkrais, una particolare disciplina che mira al risveglio muscolare e alla ristrutturazione dei movimenti automatici appresi e del sistema nervoso.
Noi del Centro Clinico Eden abbiamo sottoposto un campione di venti soggetti con problemi di erezione più o meno conclamati all’operato del nostro istruttore Amano, diplomato alla Scuola Feldenkrais, e nella fattispecie ad Esercizi Pelvici per sei sedute totali. Diciotto individui sottoposti su venti hanno manifestato un miglioramento immediato nei rapporti sessuali completi, mentre due su venti hanno evidenziato dei benefici nella sfera intima dopo otto sedute aggiuntive.

Tali ricerche e studi ci mostrano la possibilità di migliorare, in taluni casi, la vita sessuale dell’individuo umano anche senza l’utilizzo di farmaci o sostanze stupefacenti, denotando oltretutto degli effetti maggiormente duraturi nel lungo periodo.

 

Felice C. Baldacchino

4 novembre 2017 Articoli
About Staff

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares