Blog

Gli effetti della Bellezza

Gli effetti della Bellezza

Gli effetti della Bellezza

Hai presente che cosa è una sezione aurea? No? Beh è una particolare proporzione numerica tipica nelle arti figurative, utilizzata dai più grandi artisti come Leonardo (nella “Gioconda”) o Michelangelo. Sembrerebbe essere associata a delle produzioni oggettivamente belle, ovvero che nessuno può contestare che siano piacevoli alla vista. Taluni affermano che anche il corpo umano, naturalmente, risponda a tali canoni. La sezione aurea viene anche definita proporzione divina, chissà perché.

Qui è la Redazione Centro Clinico Eden, ed oggi voglio parlarti degli effetti della Bellezza sulle persone.

Non ci crederai mai, ma devi sapere che un individuo di bello aspetto tende ad avere successo non solo con le donne (o una donna con gli uomini); la bellezza genera quello che i professionisti del campo definiscono come effetto alone: ovvero si parla di una caratteristica dell’individuo che si eleva rispetto a tutte le altre presenti, risultando quindi la più pregnante. La cosa abbastanza interessante è che ad una persona provvista di bellezza vengono attribuite delle impressioni positive, come onestà, laboriosità, giudizio e via discorrendo.

La Bellezza in Politica ed a Lavoro

Efran e Patterson (1976) hanno condotto uno studio sui criteri di voto, da parte degli elettori, nei confronti di taluni candidati canadesi. I risultati sono stati abbastanza sconcertanti. Sembrava che i candidati provvisti di una certa bellezza venissero votati due volte e mezzo in più rispetto a tutti gli altri. Fu condotta un’intervista sugli elettori, per comprendere quanta consapevolezza ci fosse in tale scelta di voto. Si scoprì che il 73% negasse assolutamente una correlazione tra i fattori sopracitati, mentre il 14% accettava l’idea che potesse esserci stata una forma di influenza.
Mack e Rainey (1990), invece, simularono dei colloqui di assunzione per una ditta. Scoprirono che, nel campo della selezione del personale, la bellezza valeva molto più del curriculum e delle competenze del candidato.

In ambito Giudiziario

Sono stati condotti degli studi anche dal punto di vista criminoso. I soggetti imputati, dotati di una certa bellezza, tendevano ad avere anche degli sconti non indifferenti, anzi: sembrerebbe che spesso e volentieri non finiscano in carcere e, nel caso in cui venissero multati, si ritroverebbero con delle pene dimezzate. Uno studio condotto da Kurtzburg, Safar e Cavior (1968) ha dimostrato che soggetti appena usciti dal carcere, sottoposti a chirurgia plastica per cicatrici in volto e simili, avevano la stessa probabilità di non ritornare tra le sbarre tanto quanto coloro che si erano prestati al servizio di recupero (eccetto i tossicomani). I criminologi, tuttavia, hanno constatato che tale cambiamento non riducesse i delitti commessi da tali soggetti ma, logicamente, che evitasse a costoro di essere nuovamente condannati.
La bellezza porta anche dei favori per quanto concerne gli aiuti. Se ad esempio sei un ragazzo di bel aspetto e ti ritrovi in una situazione di pericolo assieme ad un amico di aspetto medio, probabilmente riceverai un soccorso per primo rispetto al tuo compagno – anche se chi presta aiuto è del tuo stesso sesso!

Ma che tu sia di bell’aspetto o meno, fidati di me: meglio una vita onesta e retta, che una vita costantemente sul filo del rasoio. Passo e chiudo!

Felice C. Baldacchino

8 gennaio 2018 Articoli
About Felice Baldacchino

– Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche – Specializzando in Psicobiologia e Neuroscienze Cognitive. – Collaboratore sede di Parma.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares