Blog

Psicologia a Catania

Psicologia a Catania

Psicologia a Catania

Da un focus group presso la nostra Redazione del Centro Clinico Eden è nata la spinta a cercare di descrivere, attraverso una serie di puntate, alcuni contenuti inerenti la Psicologia a Catania. Questa iniziativa prende spunto dalla curiosità di comprendere il contesto dove il nostro operato e nato, cresciuto e sugellato.

Oggi partiamo con una intervista fatta ad un ex studente dell’Università di Catania, il Dott. A., il quale ha deciso di prestarsi a qualche domanda inerenti la città, il percorso di studi e la

professione.

Go.
  • Dott. A. mi definisca cosa è per lei la Psicologia.

Cominciamo con una domanda semplice, eh? Bene, le darò la mia personalissima opinione. Per me la psicologia è un universo di possibilità virtualmente infinite, una di quelle discipline che non esaurisce la curiosità dell’uomo, anzi stimola sempre a cercare di più, conoscenze per altro spendibili in tantissimi campi ed esperienze diverse. Prendiamo ad esempio il concetto di “assertività”, sul quale non voglio dilungarmi, riesce a pensare a tutti i possibili utilizzi di un concetto/abilità del genere? Se dovessi dirglielo con poche parole, definirei la psicologia un “passe-partout” per affrontare la vita.

  • Come definirebbe il suo percorso di studi presso l’Università di Catania?

Con una parola le direi Eterogeneo. Tre anni abbastanza diversi tra loro, sia per aspettative che per stimoli oggettivamente offerti dall’Ateneo. Che poi questa “eterogeneità” mi abbia soddisfatto o meno è un altro discorso, dato che il percorso presenta evidenti lacune in alcuni settori della psicologia, specialmente clinica, neuroscienze, psicobiologia, e affini.

  • Quale materia pensa che sia stata importante per un punto di svolta nelle sue decisioni?

Sicuramente clinica ha confermato la predisposizione che pensavo di avere verso quell’ambito della psicologia, nonostante col senno di poi abbia rivalutato l’impostazione metodologica dell’insegnamento in negativo. Dovrebbe essere un insegnamento che permetta di affacciarsi alla complessità sperimentale e applicativa della clinica moderna, ma difatti è un tuffo in una dimensione teorica esclusiva, che preclude un’imprescindibile visione dall’alto.

  • Lei ha deciso proseguire i suoi studi altrove, potrebbe giustificare il motivo di tale cambiamento?

Principalmente le motivazioni sono due, di peso non dissimili tra loro. La prima è puramente accademica. Il corso di studi non permetteva, secondo me, la specializzazione a cui puntavo io e sembrava carente in alcuni ambiti, a differenza di quello che ho scelto (cosa che ho potuto confermare personalmente). La seconda riguarda più un livello umano-esperienziale. Sentivo una mancanza di stimoli (per come sono fatto io) in quella città, ed ho pensato fosse il momento d’imbarcarsi in un’esperienza completamente nuova e ignota. Guardandomi indietro sono sicuro di aver fatto bene.

  • Catania, dal suo punto di vista, risulta essere un centro stimolante per la disciplina psicologica?

Penso che non sia possibile un giudizio unico sulla questione, poiché ci sono certi ambiti in cui l’offerta formativa (universitaria e non) può migliorarsi e crescere, ad esempio dall’educazione alla salute o nei social skill training, altri in cui forse il sistema è un po’ monotono, salvo l’intraprendenza di alcuni professionisti singoli.

  • Per terminare, pensa che ci sia un futuro per lei a Catania dal punto di vista professionale?

Al momento, onestamente non mi pongo la domanda. C’è troppa varietà di opzioni possibili qui in Nord Italia che voglio provare personalmente, prima di pensare ad un eventuale ritorno “in patria”.

Il Dott. A. sembra essere stato molto chiaro, se avete voglia di dire la vostra non esitate a contattarci via email e a commentare sotto i nostri post nei social. A presto.

Felice C. Baldacchino

11 gennaio 2018 Articoli
About Felice Baldacchino

– Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche – Specializzando in Psicobiologia e Neuroscienze Cognitive. – Collaboratore sede di Parma.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares