Blog

COME SMETTERE DI FUMARE CON L’IPNOSI

Il fumo e i suoi effetti collaterali per la vostra pelle

Fumare è un abitudine che coinvolge non poche persone. Ad oggi è un vizio che contraddistingue la maggior parte delle persone. Tantissime campagne di promozione della salute perseguono l’obiettivo di informare e formare le persone riguardo ai danni che il fumo provoca.

Secondo una ricerca Istat del 2016 una persona su cinque in Italia fuma regolarmente.

Purtroppo i danni, oltre che a lungo termine, sono riscontrabili anche nel breve termine. Tra gli effetti collaterali troviamo, infatti, non soltanto fattori di rischio per lo sviluppo di cancro e malattie respiratorie ma anche la degenerazione quotidiana della pelle del viso e del corpo.

Non tutti sanno che il fumo, provoca fastidiose macchie e disidrata la cute. Anche il cuoio capelluto risente di questo effetto dannoso con caduta di capelli e ossigenazione ridotta della cute.

Smettere di fumare è un impresa ardua e non priva di ostacoli, tuttavia non è impossibile. Molte ricerche, oggi, si stanno concentrando sulla relazione tra psicologia e la promozione di comportamenti salutari.

Al centro di queste ricerche, che tentano di individuare metodi e strumenti per ridurre il vizio del fumo, uno dei metodi maggiormente utilizzati è l’ipnosi.

Continua a leggere, in questo articolo scoprirai:

  • Effetti collaterali del fumo sulla tua pelle

  • Perchè smettere di fumare: alcuni buoni motivi

  • Smettere di fumare con l’ipnosi

  • Benefici dell’ipnosi sulla salute dei fumatori a medio e lungo termine.

FUMARE: QUALI EFFETTI COLLATERALI PER LA PELLE?

Come già anticipato, uno degli effetti maggiormente visibile dovuto al vizio del fumo è la degenerazione graduale della pelle del viso e del corpo.

Questo effetto non è, come si pensa, una conseguenza che insorge nel lungo termine. Quasi nell’imediato, quando si inizia a fumare, la pelle perde di lucentezza, flessibilità e forza.

Gli inestetismi aumentano: punti neri, rughe e brufoli. La pelle sembra trascurata (nonostante magari gli svariati trattamenti idratanti con creme e maschere) e poco luminosa.

A causa del fumo la pelle invecchia rapidamente. Sono maggiormente visibili rughe espressive alquanto marcate e disidratazione della pelle.

E’ stata ampiamente documentata la relazione tra acne, punti neri e fumo. Svariate persone soffrono di forme di acne particolarmente resistenti a trattamenti dermatologici (che i medici ormai chiamano “acne del fumatore”).

I brufoli insorgono non tanto per la presenza di pelle grassa (che al contrario, nel fumatore è assente poiché si è in presenza di pelle disidratata e secca) ma per la difficoltà respiratoria della cute.

La cute respira, si ossigena e si rinnova. Nei fumatori ciò non avviene poiché il fumo provoca l’occlusione di pori, la vasocostrizione e difficoltà nel naturale processo di ossigenazione della pelle.

PERCHE’ SMETTERE DI FUMARE: ALCUNI BUONI MOTIVI

Se fosse un processo semplice sicuramente la maggior parte dei fumatori butterebbe via la sigaretta senza remore. Nonostante la grandissima quantità di buone ragioni per smettere, sono in pochi quelli che riescono a dire addio alla sigaretta.

Incoraggiare il fumatore a smettere parlando dei recuperi in termini di rischi e salute (a lungo termine) è del tutto inutile. Ognuno di noi è abituato a pensare al presente, per cui non ci si rende conto né ci si preoccupa più di tanto di pensare a problemi che potrebbero insorgere nel futuro.

Tuttavia ci sono tantissime ottime ragioni per smettere di fumare e recuperare nel breve la propria salute. Benefici che si notano già dalla prima settimana e che fanno notevolmente la differenza.

La “rinascita” della pelle fa parte di uno dei benefici visibili nell’immediato. Ma anche unghia e capelli risentono delle sostanze dannose contenute nella sigaretta.

Smettere di fumare comporta un miglioramento immediato nella lucentezza e forza del cuoio capelluto e nella forza delle unghie. Il colorito giallastro delle unghie, dovuto alle sostanze tossiche presenti nel filtro, scompare rapidamente.

Anche per i denti e la bocca i risultati sono visibili nell’immediato. La bocca risulta più fresca e pulita, l’alito gradualmente migliora e i denti (nei casi in cui non siano già macchiati e anneriti) recuperano lucentezza e brillantezza. Diminuiscono fastidi come carie e dolori.

Si recupera pian piano la percezione degli odori in maniera più intensa e del gusto. La fastidiosa sensazione di “naso chiuso” e la fastidiosa tosse grassa scompaiono gradualmente lasciando il posto a una respirazione libera e pulita.

IPNOSI E FUMO: E’ POSSIBILE SMETTERE?

L’ipnosi è una delle tecniche che, man mano, sta prendendo sempre più piede in psicologia.

Si applica a una grande varietà di situazioni e problematiche. Ultimamente le ricerche hanno evidenziato come sia particolarmente efficace nel rimuovere nel breve tempo il vizio del fumo.

Naturalmente non si tratta di rituali magici o miracoli. L’ipnosi ha l’effetto desiderato nei casi in cui è presente una reale intenzione a smettere. Non si può costringere un individuo a smettere di fumare se lui stesso non è convinto di voler smettere.

L’ipnosi favorisce la consapevolezza e la comprensione di aspetti che quotidianamente non vengono tenuti in considerazione dalla persona. Migliorando la gestione e la regolazione di stati emotivi negativi e stress può favorire la capacità di “resistenza” alla voglia di fumare.

Grazie infatti all’ipnosi si riduce gradualmente ma in maniera evidente la voglia di ricorrere alla sigaretta per regolare l’ansia e il nervosismo. La peculiarità sta nell’efficienza dell’ipnosi nello stimolare nuovi comportamenti “adattivi” che possano sostituire il vizio del fumo.

Indagando le motivazioni e i significati (anche inconsci) che la sigaretta assume per il fumatore è possibile lavorare sulla consapevolezza e sulla reale motivazione che spinge l’individuo a ricercare la sigaretta, eliminandola.

Smettere di fumare non è un utopia con gli strumenti giusti e il giusto supporto. Il processo deve, tuttavia, partire dalla reale intenzione del fumatore di abbandonare per sempre il vizio di fumare.

BENEFICI DELL’IPNOSI PER IL FUMATORE

I benefici a medio e lungo termine non sono pochi. Rinunciando alla sigaretta e indagando le reali motivazioni che ci sono dietro al vizio il fumatore riprende la propria vita in mano.

La nuova consapevolezza riguardo la propria salute e la ritrovata forza di volontà favorirà comportamenti salutari e adattivi. L’ipnosi è un processo che a lungo termine viene interiorizzato dall’individuo, che può farne uso in solitaria quando ne sente la necessità.

L’apprendimento di nuovi comportamenti e, sopratutto, la gestione attiva delle proprie emozioni e dello stress porterà a un benessere percepito di gran lunga maggiore rispetto a prima.

L’ipnosi non si limita a “insegnare a smettere di fumare”. E’ un processo che coinvolge più dimensioni dell’individuo. Diminuisce stress e emozioni negative e risveglia la consapevolezza riguardo sé stessi e il mondo circostante.

Smettere di fumare con l’ipnosi è possibile. Sostituendo la sigaretta con comportamenti salutari e adattivi ridurrà anche il rischio di sviluppare malattie croniche disastrose per l’individuo.

La salute è una dimensione individuale e soggettiva. Ognuno di noi dovrebbe tutelarla sin dall’adolescenza. E’ possibile, con l’ipnosi, modificare i comportamenti dannosi e ritrovare il proprio benessere perduto.

26 febbraio 2019 Articoli
About Chiara D'agata

– Laurea in scienze e tecniche psicologiche – Collaboratrice sede di Catania

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares